Dr. Bill Gray, MD è stato in pratica omeopatica classica privata per 45 anni.. Dopo essersi diplomato alla Stanford Medical School, studiò con George Vithoulkas per tre anni, e successivamente studiò i metodi di Lou Klein, Rajan Sankaran e Massimo Mangialavori. Il Dr. Gray ha tenuto conferenze sull’omeopatia classica negli Stati Uniti e in Europa, co-sviluppando scuole omeopatici. Il suo libro “Omeopatia: scienza o mito?” è stato pubblicato nel 1999. Ha ricevuto il primo Henry Williams Award per il servizio alla professione omeopatica nel 1999.

Il Dr. Gray è attualmente fondatore e presidente di Coherence Apps LLC. Il programma repertoria una custodia e quindi riproduce la frequenza di rimedio tramite cellulare.

AS: Hai ricevuto il tuo M.D. dalla Stanford Medical School nel 1970 e un anno dopo hai seguito il corso del National Center for Homeopathy per medici. Nel corso degli anni, hai studiato con molti insegnanti di omeopatia. Chi erano quegli insegnanti e come hanno influenzato il tuo approccio?

BG: Sì, infatti, ho avuto il privilegio di essere testimone di un’enorme evoluzione nel pensiero omeopatico! Siamo progrediti da una visione del mondo data-point, keynote e rubrica a profonde intuizioni sulle dinamiche umane e sulle connessioni con la natura. Per me, l’esperienza è passata da una sorta di laborioso calcolo matematico a un’espansione animante della comprensione delle persone e della natura.

Dopo il corso base NCH, che ha davvero aperto i miei occhi allopatici formati a Stanford, ho fatto un breve apprendistato con Maesimund Panos. Attraverso di lei ho incontrato George Vithoulkas e ho iniziato ad andare ad Atene per un mese alla volta per taggare insieme ai suoi turni di clinica. Presto mi resi conto che l’omeopatia richiede molto più impegno, così mi sono trasferito ad Atene per quasi tre anni per studiare con lui in profondità. Il suo concetto di “Essenza”, definizione della salute e interpretazione di Laws of Cure mi ha mostrato il vasto potenziale dell’omeopatia per tutta la medicina del futuro. I suoi insegnamenti sono ancora fondamentali nella mia pratica di oggi.

Da lì ho seguito il master di Lou Klein, che era (ed è ancora) sbalorditivo nella sua ampiezza. I suoi insegnamenti mi hanno mostrato che i polichrest sono limitanti – che veramente TUTTI i rimedi in natura sono profondamente applicabili in ogni caso, anche quelli non ancora fatti in rimedi omeopatici. Ancora oggi, gli insegnamenti di Lou sono un faro di aspirazione. Dopo l’influenza di Lou, Google Search è diventata una fonte importante insieme ad Allen, Clarke, Phatak, Kent e Vithoulkas per me.

Negli anni ’90, ho studiato a fondo con Rajan Sankaran e ho visto la sua sorprendente evoluzione come insegnante per culminare nella sua attuale Sinergia – un libro fondamentale per chiunque impari il pensiero omeopatico, a mio parere. Le sue descrizioni dei rimedi per me sono profonde e affidabili. Con la maggior parte dei miei casi, mi riferisco a uno dei suoi libri per confermare il mio pensiero a una possibilità di rimedio. Le sue innovazioni nel case-taking del metodo Sensation mi aiutano anche in alcuni casi che sono suscettibili a quel metodo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *