Homeopath Elif Alın condivide un caso sospettato di essere COVID-19. Bryonia, Arsenicum, Rhus tox, Sulphur e Phosphorus sono stati usati in vari momenti.

Condivido un sospetto caso di Covid dalla Turchia. Il paziente era il nostro studente al CHE (Center for Homeopathic Education) College di Istanbul. Non c’è coprifuoco in Turchia e ha lavorato fino al 26 marzo.

26 marzo: Il medico sul posto di lavoro ha prescritto un test antibiotico, espettorante, radiografico toracico ed emogramma. Il paziente mi ha telefonato e mi ha detto che non voleva andare in ospedale, il che ha detto che era molto rischioso, quindi abbiamo iniziato a usare l’omeopatia come trattamento

CASO – Uomo di 33 anni

GIORNO 1

Quando mi ha telefonato il 26 marzo, ha detto che aveva dolore bruciante alla gola negli ultimi 3 giorni, tosse secca con dolore al petto e mal di testa laterale sinistro. Aveva preso Bry. 30 c ieri sera e aveva assunto 3 dosi fino a quel giorno ma non ha aiutato. Ha detto che il peggior sintomo era bruciare nella laringe.

Lieve mal di testa sul lato sinistro. Tosse secca con dolore toracico. Si sente leggermente debole e anxiou.s

Ho dato ad Arsenicum 30ch 4 dosi in un’ora.

1° Follow-Up un’ora dopo

La tosse è meno frequente, nessun dolore toracico

Nessun dolore bruciante alla gola

L’energia è migliore

Febbre 38.5 celcius

Il mal di testa è diventato più pronunciato

Ho deciso di dare a Bryonia anche se ha detto che l’ha presa per prima e non ha funzionato. Abbiamo iniziato a raccogliere informazioni dall’epidemia in Turchia. La bryonia sembra uno dei principali rimedi per l’epidemia nella nostra zona.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *